venerdì 28 ottobre 2022

Ritorna il fascismo? Una riflessione per il centenario della marcia su Roma




Un'immagine della "Marcia su Roma" delle camicie nere fasciste avvenuta cento anni fa, nell'ottobre del 1922. Notate Mussolini, al centro. Aveva 39 anni e stava già interpretando il ruolo dell'uomo forte. Era una postura e una maschera che avrebbe mantenuto inalterate per più di 20 anni. Quella maschera alla fine sarebbe diventata lui stesso e lo avrebbe divorato, portandolo al suo destino. Oggi sembra che non ci sia più spazio per questo tipo di "uomini forti" , ma il totalitarismo sta assumendo forme diverse.


Traduzione da "The Seneca Effect"

Il 25 luglio 1943, il capo del governo italiano, Benito Mussolini, fu arrestato su ordine del Re d'Italia. Quel giorno, mio nonno era in vacanza con la sua famiglia in collina. Tornato a casa in treno, uscì dalla stazione senza aver letto i giornali del giorno, quindi indossava ancora il distintivo del partito fascista. Qualcuno gli disse che non era una buona idea, ma lui si rifiutò di toglierlo e, per alcuni giorni, insistette caparbiamente per indossarlo. Non gli successe niente di male ma gli ci vollero diversi giorni per capire  che i tempi del fascismo erano finiti.

Vi racconto questa storia per sottolineare che il fascismo in Italia non è stato imposto da teppisti con gli stivali. Mio nonno, sicuramente, non lo era: lo ricordo come un uomo gentile che amava i bambini. Ma, durante il suo periodo di massimo splendore, il fascismo era un movimento veramente totalitario: permeava ogni aspetto della vita: a scuola, al lavoro, in famiglia, tutto. Ed era diffuso in tutte le classi sociali: dalla nobiltà agli operai. Ma cos'era, esattamente? Un'idea? Un partito politico? Una persona? Un'allucinazione? O cosa?

I fascisti si salutavano fra loro tendendo la mano destra nel "Saluto Romano", che gli Antichi Romani non hanno mai usato. Riconoscevano il "fascio" come simbolo di unità, un significato che probabilmente non ha mai avuto in epoca romana. Si vantavano di aver ricreato l'Impero Romano conquistando una regione, l'Etiopia, che non era mai stata parte dell'Impero Romano. I fascisti condividevano tra loro alcune idee tipiche, come il nazionalismo, il razzismo, l'idea del sacrificio personale ("me ne frego") e l'amore per le uniformi e le parate militari. In termini di politiche, il fascismo era un mix di socialismo, nazionalismo, paternalismo, imperialismo e altro ancora -- in molti casi idee in contraddizione fra di loro. Poteva essere qualsiasi cosa, ma, in pratica, era principalmente una cosa: Benito Mussolini in persona, il Duce degli Italiani, il dittatore assoluto.

Durante il fascismo, la macchina propagandistica del partito fascista ha funzionato incontrastata e ha saturato la visione del mondo degli italiani. Il potere del Duce crebbe a tal punto che probabilmente andò oltre le aspettative dei suoi sponsor, e forse dello stesso Mussolini. Divenne uno slogan comune che "Mussolini ha sempre ragione",  con Mussolini che si crogiolava in cerimonie pubbliche dove era venerato da "folle oceaniche". Il popolo italiano gli aveva completamente delegato tutti i poteri decisionali. Erano regrediti al ruolo di bambini che obbedivano agli ordini del padre severo. Mark Oshinkie ha correttamente descritto questo fenomeno come segue (non riferito al fascismo italiano, ma valido anche per esso),

Nel complesso, secondo Jean Piaget, pensavano come bambini di otto anni. E come hanno fatto i Lupetti degli Scout, hanno mostrato una mentalità da branco: il tipo disfunzionale.

Questa immagine (autore sconosciuto) riassume bene l'essenza del fascismo, così come di tutte le forme di totalitarismo:

Com'è possibile che tanto potere sia stato conferito a un solo uomo? In parte, il successo di Mussolini era dovuto alla pura fortuna, ma anche alla sua capacità di bluffare e alla sua volontà di cogliere una buona occasione quando si presentava. Più di tutto, è stato un maestro della propaganda, uno dei primi politici nella storia a utilizzare i nuovi media - la stampa, i film e la radio - per l'autopromozione. Da politico, Mussolini sapeva fin troppo bene che tutta la politica si basa sul trovare qualcuno da incolpare. E vendeva ai suoi finanziatori l'idea di deviare la rabbia della classe operaia verso obiettivi all'estero, lontano dalle élite italiane. Facendo perno su una serie di miti che erano già diffusi in quel momento, attribuì i problemi dell'Italia alle decadenti plutocrazie settentrionali, ai malvagi comunisti sovietici e alle razze inferiori africane. In questo modo riuscì a ottenere l'appoggio di quei settori della società italiana che si erano combattuti fra loro prima del fascismo: gli operai, il settore finanziario, il settore industriale, i militari, gli intellettuali e lo stesso Re d'Italia.

Ma Mussolini non era solo un politico. Era anche un grande venditore, una di quelle persone che non vendono solo cose, vendono sogni. Mussolini vendette agli italiani il sogno di un nuovo impero romano e che loro, i discendenti degli antichi romani, sarebbero stati i nuovi padroni del mondo. E la maggior parte degli italiani ha comprato quel sogno con entusiasmo. Per 20 anni l'Italia ha visto un'ondata di simboli romani, fasci, stendardi, persone vestite di toga, e discorsi sul nuovo Impero. A Roma, oggi, si possono ancora vedere quattro mappe dell'espansione dell'Impero Romano sul muro dell'antico Foro, collocate lì dai fascisti nel 1934. Una quinta mappa, ora rimossa, raffigurava la moderna conquista italiana della Libia e Etiopia. Era un programma politico? Se lo era, fallì in modo spettacolare. Ma all'epoca sembrava essere una buona idea.




Per circa 20 anni il Duce è stato l'Italia e l'Italia è stato il Duce . Si potrebbe dire che stava interpretando il ruolo mitico del "Re Sacrale", concentrando su di sé la gloria e la responsabilità di tutto ciò che stava accadendo, buono o cattivo che fosse. E tutto quello che è successo era scritto nei diagrammi di Gantt celestiali. La gloria è una severa maestra e nessuno può mantenere a lungo la propria mente sana rimanendo al vertice, circondato solo da adulatori e sicofanti. 

Verso la fine degli anni trenta, Mussolini era diventato una caricatura di se stesso: la sua maschera di uomo dalla mascella quadra lo aveva divorato, aveva perso il contatto con la realtà e aveva gettato l'Italia in una serie di guerre assurde che si erano concluse con una sconfitta umiliante. La fine giunse come ci si poteva aspettare: Mussolini recitò il ruolo del re sacrale fino alla fine, quando, nel 1945, venne sacrificato ritualmente, espiando con la sua morte le atrocità commesse in suo nome.

E ora, tornando ai nostri tempi: può tornare il fascismo? E se sì, in quale forma? Chiaramente, gli esseri umani hanno un fascino per i leader forti e, oggi, i media occidentali spesso si affrettano a etichettare un leader straniero come un "dittatore" o un "nuovo Hitler", ma pochi leader moderni sembrano essere in grado di avvicinarsi al livello di potere che Mussolini avevo. Le nostre "rivoluzioni colorate" prendono in prestito alcuni elementi che Mussolini ha sperimentato con la sua Marcia su Roma, ma sono una cosa diversa, pilotata da potenze straniere e progettata per creare il caos. Nel 2020, Donald Trump potrebbe aver tentato qualcosa come una "marcia su Washington", ma la sua milizia, che includeva uno sciamano cornuto, si è rivelata pietosamente inefficace.

Dobbiamo concludere che l'era del fascismo è finita? Forse si, almeno nella forma aggressiva che aveva assunto con Mussolini e i suoi imitatori. Ma il totalitarismo, sicuramente, non è finito. Al contrario, è in aumento. Lo vediamo molto bene con l'attuale diffusione della censura, del pensiero di gruppo, della propaganda, del controllo, dell'invasione della libertà personale e altro ancora. Ma tutto ciò sta arrivando senza la presenza di un "grande leader", da qualche parte. Cosa sta succedendo?

Penso che Simon Sheridan abbia un'osservazione chiave, qui. Nell'esaminare la storia del Covid, la interpreta nei termini della "madre divoratrice" - un archetipo che va in parallelo con quello del sacro re, ma che è diverso per molti aspetti. Dal sito di Sheridan :
 
Attingendo al lavoro del grande psicologo svizzero, Carl Jung, Sheridan sostiene che l'archetipo che è stato dominante in Occidente per diversi decenni è The Devouring Mother , una forma d'ombra le cui qualità primarie includono l'illuminazione a gas, la manipolazione emotiva e il senso di colpa che fa scattare tutto in nome della protezione dei suoi figli. Sheridan passa dal microcosmico al macrocosmico per mostrare come The Devouring Mother permea tutti i livelli della società dalle relazioni interpersonali e dall'occupazione fino ai movimenti politici e sociali su larga scala, incluso il corona.

Quindi, l'Occidente potrebbe aver sperimentato un "cambio di archetipo" durante la seconda metà del 20° secolo, quando la propaganda è passata dal sostegno al governo del "padre" (o del re sacro) a quello delle madri divoratori, note anche come "madri castratrici". L'idea di Sheridan ha molto senso. Quando è apparsa la pandemia della corona, nessun leader forte è emerso con la promessa di bombardare il virus malvagio fino alla sottomissione. Al contrario, l'uomo forte del 2020, Donald Trump, è stato positivamente danneggiato dal suo atteggiamento che molti hanno percepito come insensibile e indifferente. Al massimo, abbiamo assistito all'emergere di soavi figure di nonno, come Tony Fauci, che ha adottato la distorsione della realtà (gaslighting) come il suo principale strumento di comunicazione. E la "Scienza" ha assunto il ruolo della madre divoratrice.

C'è una logica in questo cambio di archetipo. Un re sacro è una persona reale, mentre la madre divoratrice è un'astrazione. Dal punto di vista delle élite, un archetipo astratto è molto più controllabile. La "scienza" può essere facilmente controllata corrompendo coloro che si dice parlino per essa, gli scienziati. Invece un grande leader è molto più difficile da controllare: non puoi corromperlo perché ha già tutto ciò che vuole. Un altro vantaggio dell'aver elevato la scienza a un ruolo semi-divino è che se (quando) le cose iniziano ad andare male, i politici e i funzionari possono ragionevolmente sperare di essere in grado di togliersi dai guai incolpando gli scienziati per averli ingannati. Mussolini fu impiccato a testa in giù, ma la scienza non si può impiccare. Ciò non impedisce la possibilità che singoli scienziati vengano impiccati, proprio come i nazisti a Norimberga. Ma le élite non si preoccupano degli scienziati.

Questi fenomeni sono un altro passo nell'evoluzione della tecnologia della comunicazione che chiamiamo "propaganda". Ha avuto la sua infanzia nel 19° secolo, è maturata con le dittature del 20° secolo, e sta ancora crescendo e trasformandosi in nuove forme che, a volte, abbiamo difficoltà a riconoscere e comprendere. In ogni caso, la tecnologia è potere, e il problema del potere è il controllo. Le moderne forme di propaganda sono immensamente potenti, persino quasi divine se le vediamo come modi per "creare la realtà" - una volta una prerogativa di Dio. Ma mentre Dio è benevolo e misericordioso, la propaganda sicuramente non lo è. Il suo strumento principale è l'odio e lo usa con gioia per sterminare un numero enorme di persone.

La campagna di propaganda del Covid era partita con uno scopo teoricamente benevolo: salvare la nonna dalla minaccia di un virus mortale. Eppure, è rapidamente diventata una campagna di odio contro i malvagi "no-vax". Può darsi che quelli che hanno dato vita alla campagna siano stati sorpresi loro stessi di come la minuscola creatura chiamata "coronavirus" si fosse trasformata in una divinità plutonica, così come furono sorpresi coloro che sostenevano Mussolini nel vederlo trasformarsi in un re sacro. Per fortuna, la storia del Covid sta chiaramente perdendo la presa nelle menti delle persone, forse soppressa dalle stesse entità che l'hanno creata e che non vogliono perdere il controllo della loro creatura. Per il momento, sono tornati ai vecchi e collaudati metodi di odio, come vediamo bene con la campagna di demonizzazione dei Russi e di tutto quello che è russo. 

Quindi, abbiamo raggiunto il "picco della propaganda"? Forse, ma potrebbe anche essere possibile che lo vedremo trasformarsi in qualcosa di nuovo e più sofisticato. La nuova creatura chiamata "metaverso" potrebbe offrire nuove strade per i poteri che devono controllare i loro sudditi. Ma la storia va sempre in cicli, vecchie idee tornano e scompaiono, sempre uguali e sempre diverse. In un secolo circa, abbiamo visto dittatori assumere la forma di antichi re sacri, la Dea nella sua forma malvagia di dragonessa Tiamat riapparire come una minuscola creatura peduncolata, sacrifici umani eseguiti su scala immensa e, recentemente, quasi tutte le chiese di Dio che adoravano un vitello d'oro chiamato "scienza". Cos'altro vedremo?

Alla fine, è la mente umana che crea miti, dei e mostri. È la mente umana che li mantiene in vita, ed è la mente umana che dà loro il potere di danneggiare le persone. La propaganda è solo un amplificatore di questi poteri: il male è tutto nella mente del credente. Dobbiamo resistere a questo male, e possiamo farlo se ci ricordiamo che la realtà non è ciò che ci viene detto in TV o nei media. La realtà è ciò che vediamo e che tocchiamo. Sono gli amici, la famiglia, il partner, i figli. È la terra che tocchiamo, i fiori che vediamo, il canto degli uccelli che sentiamo. Rimaniamo umani,  e il fascismo non tornerà mai più.

 

27 commenti:

  1. IMHO é inutile parlare della marcia su Roma 1922 perché stiamo parlando di un mondo di 100 anni fà che oggi non esiste più, perché nel 1922 non era ancora accaduto un gozzilione di cose :-)

    1929 grande crisi depressiva post WWII per eccesso di produzione con sistema bancario (non ben normato)
    1938 Enrico Fermi scinde l'atomo in un test alla Columbia University
    1945 detona ad Hiroshima & Nagasaki le prime due bombe atomiche a fissione
    1952 detonano i test delle prime bombe a fusione nucleare prodotte da USA ed URSS
    1969 Neil Armstrong e Buzz Aldrin sbarcano sulla Luna con il LEM
    1975 MOS Technology inventa il chip 6502 low cost e rivoluziona l'elettronica di consumo e l'automazione industriale
    1989 caduta del muro di Berlino, finisce la guerra fredda e la Germania si riunifica
    1996 Mars Pathfinder é il primo rover NASA-JPL a muoversi su Marte
    1999 per i membri della Confederazione UE s'introduce l'uso dell'Euro
    2000 ISP Galactica introduce ADSL in Italia inizia il bum delle flat internet per le connessioni fisse
    2006 Crisi subprime USA s'allarga alla crisi dei debiti sovrani in Europa
    2007 Apple propone iPhone 1 rivoluzionando il mercato dei cellulari con uno smart phone

    2014 e 2022 detonano in Ucraina le prime guerre degli inviluppi di WWIII
    inverno 2021-2022 shock idrico del bacino del Po (mai visto a memoria d'uomo)

    1.Quando si parla della "marcia su Roma" non si capisce perché si parli di Mussolini (che nemmeno c'era) perché era scappato sul confine franco-italiano per timore di beccarsi le cannonate dell'esercito italiano.

    2.Sopratutto parlando storicamente della "marcia su Roma" non si capisce come mai, non si parli mai della mezza sega di Vittorio Emanuele III che storicamente ebbe un importantissimo ruolo nel fascismo (più di mussolini)

    Oggi 2022 ragionare del 1922 sarebbe come se nel 1922 avessero parlato del 1822: un 'epoca il 1822 quando non era scoppiata la WWI, l'Italia non esisteva, i Savoia ancora facevano guerre all'Austria! e c'erano rivoluzioni nel mondo come strascichi dell'era napoleonica. Se andate a riprendere i giornali del 1922 nessuno si curava del 1822.

    Perché nel 2022 dovremmo curarci del 1922 dato che c'é già il giorno della memoria del 27/gennaio?!

    (divido il commento in II°parti perché troppo lungo)

    RispondiElimina
  2. Il perno centrale del post:"E ora, tornando ai nostri tempi: può tornare il fascismo? E se sì, in quale forma?"

    Sì! concordo IMHO che possono tornare le ideologie!

    .mettere un bigliettaio vice presidente del consiglio/ministro esteri (per prendere per il cul0 l'Italia)
    .ricercare una crescita infinita in un pianeta di dimensioni finite
    .colonizzare marte e puntare all'economia verde e digitale
    .ammazzar italiani malati e vecchi per dare IUS SOLI agli africani
    .Strategia Soros con Sars-cov2: mutando da mitra a piramidi molto basse la distribuzione demografica del I°mondo
    .distruggere il capitalismo perché ha causato le emissioni di CO2 ed il climate change
    .distruggere la scienza che ha ucciso Dio, tornando a Dio ed alla zappa (per avere piramidi demografiche basse e vita grama e breve) in equilibrio con il pianeta Terra
    .uccider chi mangia carne e guida auto perché assassini produttori di CO2

    ecc...

    LOL

    Basta vedere cosa é successo in Italia dal 20/gen/2020 i Mass Media hanno smesso d'interessarsi dei fatti (ma per fortuna c'é lo spazio di internet) con una linea editoriale COEVA in cui i Mass Media italiani

    si sono disinteressati dei FATTI
    si sono travisati i FATTI
    si sono omessi i FATTI
    si sono inventati FATTI mai accaduti
    per proporre "storytelling" a sostegno del governo Conte2/Draghi

    Quando scoppiarono in USA i fatti del Watergate, i Mass Media Democratici ebbero il sostegno dei Mass Media Repubblicani, perché i fatti sono fatti, in USA sono protestanti e non sono mafiosi italiani, quindi prima di tutto viene la responsabilità personale.

    In Italia dal 1947 ad oggi di scandali politici ne sono scoppiati milioni, ma non é mai successo niente perché per Chiesa Cattolica e per gli italiani é importante solo il perdono.

    Infatti dopo l'epoca di "mani pulite" subentrò da sinistra e destra, una comune restaurazione politica atta a bloccare il processo trasparenza e concorrenza nel mercato dei Mass Media (DVBT invece che DVBS/IPTV) e controllo della magistratura con lobbies.

    Per vent'anni i politici italiani e chiesa cattolica non hanno voluto preparare l'Italia alle minacce del XXI°secolo: con gente scesa in politica per interessi personali, dall'altra invasati di Lenin che volevano usare la bomba demografica Africana per fare una rivoluzione comunista nel XXI°secolo in Italia ed in Europa e dare la gioia del martirio del popolo italiano (Legge Prodiana protezione umanitaria 1999)

    Parlare nel 2022 della marcia su Roma é dar spazio alla propaganda che pensa che sia bene ignorare i problemi attuali e prospettici sino a quando un'ideologia politica produrrà uno storytelling (di cui sopra) per riallinearsi alla realtà. Le ideologie non hanno mai risolto problemi, ed oggi é tardi per preoccuparsi del futuro del popolo italiano nel XXI°secolo: i problemi sono insolubili e potranno solo detonare in collassi e guerre nel Mediterraneo nel XXI°secolo.

    Serviranno GP2, una probabile WWIII (e forse una WWIV) per arrivare ad una politica di controllo demografico mondiale

    ipotesi di futuro sulla Terra dopo il 2050 ed oltre
    https://www.youtube.com/watch?v=z4CCSxBcNX4

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me sembra che da un continente con 1,4 miliardi di persone, di immigrati ne arrivino molto pochi in percentuale. poi se lì c'è una bomba demografica vuol dire che muoiono meno e più vecchi, quindi sono in fase di crescita a differenza dell'europa che va verso il declino demografico, normale che come nei vasi comunicanti le cose si mischiano. ma è una cosa temporanea, prima o poi anche in africa faranno meno figli e si arriverà a un equilibrio. solo i cattocomunisti possono pensare che con gli immigrati possono imporre il loro regime che è tipicamente basato su ideologie occidentali che gli africani non hanno. tanto meno gli africani possono imporre le loro ideologie in europa, a meno di mettersi in 700 milioni e occupare l'europa in pochi anni (impossibile ovviamente, mica sono tutti islamici, anzi, poi anche tra gli islamici ci sono più correnti che nel pd:P), ci sarà come al solito un ibridazione delle varie culture come c'è sempre stata e che ha sempre creato meccanismi totalitari collettivi, purtroppo inevitabili solo per il fatto di essere collettivi, basta che cambino nel tempo e non durino troppo, fascismo e nazismo sono durati poco rispetto al comunismo e alla democrazia, questi 3-4 sono i regimi visti come possibili nel 900, ma ormai si sono talmente mischiati tra loro e differenziati al loro interno che i nuovi totalitarismi sono fatti molto più di sfumature rispetto alla stentoreità dei regimi novecenteschi.
      il problema sono le catastrofi climatiche o nucleari che si rischiano, le armi demografiche sono armi che si possono usare quando tutto va come previsto e solo nelle fasi di transizione (non ci vedo niente di drammatico, la crescita della popolazione è come la crescita di un virus, anche quando sembra una catastrofe esponenziale poi rallenta e si stabilizza), ma con le armi nucleari si può ridurre la popolazione di miliardi di persone in poco tempo, rendendo le armi demografiche inutilizzabili, anche se la crescita demografica è stata esponenziale non ci sono scalini in alto, mentre ce ne possono benissimo essere in basso, i mezzi per fare crolli improvvisi di popolazione ci sono tutti. è l'effetto seneca, lo dovreste conoscere su questo blog:)) valeva anche senza armi nucleari o possibili catastrofi climatiche, figuriamoci adesso che ci sono ulteriori mezzi distruttivi istantanei, mentre mezzi costruttivi istantanei non ce ne sono e non ce ne saranno mai, a meno che il tempo si metta a scorrere al contrario.
      è anche vero che ci sono declini molto lenti o lunghe fasi di stasi, ma se c'è qualcosa di istantaneo possono essere solo i crolli e le distruzioni, non la creazione o costruzione di qualcosa.

      Elimina
    2. @ Athanasius 30 ottobre 2022 23:59
      @ ap 1 novembre 2022 18:11
      Atà 6, ap, voi siete liberissimi di pensarla come vi pare LOL resta il fatto che la "WWIII road map theory" funziona :-D

      1.ci sono tonnellate di segnali di Early Warning: le vostre chiacchere stanno azzero!
      https://lafrecciadellastoria.blogspot.com/search/label/Early%20Warning%20Signals

      2.E' scoppiata un'impensabile epidemia Covid (strategia di rigenerazione di Soros): le vostre chiacchere stanno azzero!
      https://www.youtube.com/watch?v=8hLBAOlvObk

      3.E' ri-scoppiata la crisi in Ucraian 2014+2022 = evento di accelerazione politica (che era atteso): le vostre chiacchere stanno azzero!

      2/9/2019 MioRadar: Le Guerre del Cambiamento Climatico nel Mediterraneo ed in Siberia entro il 2050
      https://mio-radar.blogspot.com/2019/09/le-guerre-del-cambiamento-climatico-nel.html

      16/11/2017 MioRadar: Il geniale profeta geopolitico prof. J.Mearsheimer -Pivoting China-
      https://mio-radar.blogspot.com/2017/11/il-geniale-profeta-geopolitico-prof.html

      29/3/2014 frecciadellastoria: update WWIII road map theory
      https://lafrecciadellastoria.blogspot.com/2015/09/wwiii-road-map-theory.html

      Adesso vedremo, quando e come farà Default l'Italia :-D

      Per la detonazione delle GP2 occorre aspettare il decennio 2030s-2040s ed il 2050 ma é probabile che prima emergano numerosi eventi clone.
      https://mio-radar.blogspot.com/2017/11/la-penisola-italiana-sara-colonia-di.html

      Elimina
  3. Il fascismo è stata la disperazione, la estrema ratio per evitare l'instaurazione del regime bolscevico gli antipasti del quale erano stati assaggiati durante il biennio rosso.

    Aggiungere che la violenza era sistematica come dimostrato nei regimi opposti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. volendo, si sarebbero potuti evitare entrambi ;)

      Elimina
    2. @ Athanasius 30 ottobre 2022 17:45
      "La nostra fortuna è che oggi la guerra è pochissimo conveniente tra qualunque attore che sia nello stersso ordine di grandezza"

      T'inventi cose, che sono fuori dal mondo ed avulse dalla realtà del mondo dal 1568 al 2011

      https://mio-radar.blogspot.com/2019/04/eventi-bellici-entro-i-primi-50-anni.html

      [1568-1904]
      distanza media tra una guerra e l'altra: 32.3
      durata media della guerra: 17.3

      [1914-1940]
      distanza media tra una guerra e l'altra: 12
      durata media della guerra: 4.3

      [1948-1991]
      distanza media tra una guerra e l'altra: 5.8
      durata media della guerra: 4.7

      [2001-2011]
      distanza media tra una guerra e l'altra: 10
      durata media della guerra: 12

      .oggi nel XXI°secolo la distanza media tra una guerra e la sua successiva é identica a quella del sanguinoso periodo 1914-1940

      .oggi nel XXI°secolo la durata media di una guerra é il triplo di quella del sanguinoso periodo 1914-1940

      Gli attori hanno convenienza a scatenare guerre controllate, per rinnovare il magazzino delle armi della guerra fredda con nuovi dispositivi, inoltre c'è convenienza economica a far le guerre (volano industriale quanto per quello che si ottiene).


      Elimina
    3. Mi confondi... immagino tu parli in anni ed in base a questo rispondero!
      Ad oggi mi pare che dal 1990 in avanti la durata media di una guerra propriamente detta sia saldamente rimasta sotto l'anno, le varie "guerre" tipo Aganistan, Iraq, Cecenia e simili sono decennali ma sono guerre solo di nome perchè sono a tutti gli effetti operazioni coloniali per cui direi che dovresti rivedere bene le statistiche dal 1800 al 1945.....
      Su questa falsa riga i Troubles in Irlanda sono una guerra di durata quasi secolare, Israele è in guerra praticamente da sempre e così via, peraltro in questi due casi si nota subito come il coinvolgimento dell'esercito non sia in sè indice di una guerra.
      La GUERRA per definizione è lo scontro tra forze regolari di due nazioni o attori assimilabili, valida solo se si affrontano due fazioni militari. In particolare è da escludere la definizione dove sia prevalente l'utilizzo di operazioni COIN (https://en.wikipedia.org/wiki/Counterinsurgency) in quanto avvengono su territori già conquistati o alleati!
      Le INSURREZIONI sono per definizione lo scontro tra un attore statale ed un oppositore che non è uno stato nelle quali quindi una fazione militare si oppone ad una militante. Tecniche e metodi sono proprio quelli del COIN ed avvengono sul territorio formalmente dell'attore statale.
      Il TERRORISMO è poco definibile ma si può ridurre allo scontro armato monodirezionale tra una forza militare/militante contro NON COMBATTENTI, se accetti questa defiunizione la GUERRA TOTALE è la fusione tra la guerra normale ed il terrorismo su larga scala. Storicamente SOLO la WW2 è stata una guerra totale grazie all'impegno profuso nel devastare le città degli avversari....

      Se vuoi una definizione semplice la GUERRA VERA esiste fintanto che esiste una linea del fronte ed una conquista/perdita di territorio, il mantenimento e la "pacificazione" anche se con mezzi militari sarebbero da considerare diversamente in quanto avvengono su "terreno proprio" di un attore statale o assimilabile.

      Elimina
    4. > scatenare il peggio ma la spiegazione è relativamente semplice: un certo livello di benessere di base che non lascia a morire di fame-freddo-stenti nessuno

      Stiamo solo preparando alacremente una fantastica, enorme polveriera sulla quale siamo orgoglionamente seduti: le società sono ancora polarizzata, ma le faglie sono mutate o riverniciate.
      Il consumismo collettivo da una parte smorza, placa, rende meno conveniente lo scontro, dall'altra dissipa in modo esponenziale proprio le risorse su cui esso si basa e delle quali si nutre.
      Questi bollitori multiculturali sono già una distopia. Siete scettico? Andate a vivere a Sant Denise, Molenbeek oppure, donne, aggiratwvi a Roma Termini da sole dopo una certa ora.
      La nocenza quotidiana è solo un poco attutita da un apparente bengodì multiculturale.
      La crescita è lenta, il tracollo repentino!

      Elimina
    5. La 2a guerra mondiale fu un tentativo da parte delle crescenti potenze (RO - BER - TO) di accedere a risorse monopolizzate da SUA e RU che ne soffrivano il surclassamento industriale.
      Peraltro il conflitto tra talassici (SUA e RU) e tellurici (Europa e Russia) continua a danno dei secondi in casa dei secondi.
      Quando i primi riescono a sabotare il gasdotto dei secondi in casa di questi, significa che non ci possono essere segnali più evidenti.
      La polarizzazione esiste, le guerre pure. Tra queste la guerra civile riformulata: i progressisti usano quella migratoria contro i "fascioindigeni" che non sono sufficientemente puri, ortodossi, amanti della nuova, sacra, ortodossia Arcobaleno. Dal biennio rosso ai quinquenni arcobalenghi!
      Peraltro il risultato di decenni di finestrate di Overton imposte dai liberal anglofoni agli europei.
      La prima forma di imperialismo è quella di distruggerti l'identità e di riempirti la mente di ciarpame, di inquinamenro: cretini e imbecilli rimangono servi molto più mansueti. Se non sono sufficientemente mansueti abbiamo comunque centinaia di basi militari zeppe di armi micidiali per ricordarlo loro.

      Le guerre hanno sempre un fondamento nella lotta a somma zero per le risorse:
      o - fisiche, o più evolute, come il
      o - l mercato, ti faccio fuori perché fai prodotti migliori dei miei oppure
      o - esistenziali, la mia dottrina è più progredita della becera, meschina, razzista, borghese tua
      o - logistiche, ti distruggo la via commerciale ferroviaria (terrestre!) sino-russa-europea che rende inutile la mia potenza marittima.

      Aggiungo che stiamo già subendo le guerre puniche, per dirla alla chip65CO2, oltre che a quelle anglo-statunitensi.

      Elimina
    6. Ribadisco di non confondere il fatto che ogni guerra sia uno scontro di interessi con fatto che ogni scontro di interessi sia AUTOMATICAMENTE una guerra!
      Devo ammettere che il concetto di "somma zero" lo trovo banalmente il rifugio dietro il quale si giustifica ogni cosa, il mondo non è a somma zero e le società neanche: non è detto che per avere un panino devo sottrarlo ad un altro così come è evidente nell'esistenza di combustibili FOSSILI che da molto tempo il bilancio energetico del pianeta sia abbondantemente positivo!
      Sulle ipotetiche "invasioni di stranieri" suggerirei di rileggere la storia dell'Impero Romano, loro gli stranieri li importavano in forma di schiavi e ad oggi mi pare noi stiamo facendo altrettanto importando manodopera. Oggi questo processo ha anche fini di comprimere i salari, senza un "esercito industriale di riserva" il valore del lavoro eroderebbe troppo gli interessi delle classi "superiori", trucchetto già visto agli albori dell'era industriale (e il motivo per cui A.Smith vedeva di cattivo occhio l'industria) studiato da Marx e aggirato da Ford (con Olivetti, Toyota ed altri) per i suoi effetti autofagici proprio sull'economia industriale.
      Sulle questioni gender e dintorni consiglierei di rileggere Boccaccio e di ricordare i "femminielli" napoletani, per il resto il travestitismo è stato sdoganato ampiamente da secoli con gli attori in ruoli femminili o ancora di più con PERSONAGGI attivamente travestiti (e anche negli anni 60 evitarono la censura...) quindi nulla di nuovo sotto il sole! Io vivo e valuto chi mi circonda secondo quello che ha IN MEZZO ALLE ORECCHIE e non in mezzo alle gambe e lascio che ognuno nel suo privato si comporti a piacere, chiedo altrettanto..... di contro noto che questo è una stranezza mia. L'estremo "moralizzante" ha ripendolato, facciamocene una ragione, adesso è tempo di capire che il privato di una persona, dove non danneggia altri, per quanto interessante fonte di pettegolezzo e intrattenimento sono affari suoi su cui NESSUNO ha diritto di parola!
      Rimane la questione dei "marittimi" contro i "tellurici" ma oggi è molto più sfumata che ai tempi dell'Impero Inglese, tutti i contendenti (Europa esclusa) hanno sia una componente tellurica interna sufficiente a soddisfarli (gli USA sono un continente a differenza delle isole britanniche) ma altrettanto contano sul mare per i trasporti. A questo si aggiunge che oggi anche la rete è un campo da non sottovalutare e potenzialmente altri aspetti della tecnologia, le idee di fine 800 sono da aggiornare perchè in questi ambiti i fraintendimenti sono pericolosi, basta vedere come l'idea di guerra da Armata Rossa si sia incartata con l'Ucraina: le tattiche e strategie da guerra fredda sviluppate per scontri campali frontali non contemplavano i rischi delle retrovie, erano studiati per un livello di guerra TOTALE che non poteva essere fatta, altrettanto le srategie COIN russe evolute in Siria erano carenti contro un attore con mezzi non modernissimi ma paragonabili (SAM, armi anticarro decenti, comunicazioni criptate e simili).

      Mi sento di dire che non è cortese nei confronti dei romani citare le guerre puniche per quattro barconi, i cartaginesi erano una civiltà evoluta quanto e più della roma stessa che combattevano e agivano realmente con calcolata strategia. La grandiosità di Roma fù proprio il riuscire a evolversi SOCIALMENTE prima che militarmente, contro un avversario più civilizzato alla lunga l'unica è riuscire a civilizzarsi meglio di lui e la rivalità tra Roma e Cartagine è stata un affare di lunghissima data.....

      Elimina
    7. @ UnUomo.InCammino 31 ottobre 2022 04:25
      detto tra noi i primi Eventi Sentinella di Guerre Puniche II si sono già visti (ho smesso di monitorarli in modo analitico, non ne vale la pena essendo sin troppo chiari).

      Italia STATO CANAGLIA: la politica italiana sugli immigrati clandestini é in urto con tutti i paesi europei
      https://lafrecciadellastoria.blogspot.com/2015/09/litalia-importa-immigrati-in-massa-e.html

      il Sud Italia fa una politica migratoria contro l'interesse nazionale, il nordest ha cicli di secessionismo, fallimento del federalismo sanitario del Titolo V
      https://lafrecciadellastoria.blogspot.com/2015/09/il-sud-italia-fa-una-politica.html

      la costa sud dell'Italia e l'area a rischio Chartago hanno trovato ragioni di scambio sul flusso migratorio
      https://lafrecciadellastoria.blogspot.com/2015/09/la-costa-sud-dellitalia-e-la-costa.html

      tentativi di proiezione navali dalla zona a rischio Chartago, sull'Italia
      https://lafrecciadellastoria.blogspot.com/2015/09/tentativi-di-proiezione-navali-dalla.html

      I prox eclatanti eventi sentinella, mi aspetto qualcosa di grosso nel sud del Mediterraneo:
      -una rivolta e/o invasione armata a Lampedusa
      -detonazioni e/o sabotaggi al green stream
      -e sopratutto tante altre belle cosine, che ho descritto letterariamente in Alba di Odissea

      https://mia-fantascienza.blogspot.com/2022/01/alba-di-odissea-v102.html

      dalle scomuniche del governo Meloni da bergoglio, sin'anco ai traghetti pontifici, passaporti dello stato pontificio regalati via internet, marce su roma dei cattocomunisti ecc...

      Cmq molto presto l'Italia farà DEFAULT
      https://lafrecciadellastoria.blogspot.com/2015/09/litalia-rinvia-alle-calende-greche-il.html

      Io penso che sarà un default differenziato
      https://www.youtube.com/watch?v=TmSeWPGlSUo

      Ma c'è anche il tema sacrosanto (per come é stata definita l'attuale costituzione nel Titolo V) dell'autonomia differenziata, che assieme ad altri temi (come ho spiegato nell'appendici del mio ebook) scaveranno ampi e profondi oceani di odio nella penisola italiana.

      LOL

      Elimina
    8. > il concetto di "somma zero" lo trovo banalmente il rifugio dietro il quale si giustifica ogni cosa

      Invece io ritengo che esso sia semplicemente stato abolito perch' politicamente scorretto.
      Viviamo in un pianeta che sta andando a debito (in ogni settore, da quello ecologico a quello finanziario) per la demagogia dei diritti, compiendo il piu' grosso danno al pianeta mai realizzato.
      Anche rimanendo in ambito antropocentrico, semplicemente, stiamo rubando tutto alle generazioni a venire.
      La illusione e' quella che sia tutto win-to-win, che non ci siano piu' risorse, energia limitati, per cui se ci sono tre fette di torta e siamo in cinque, con due che stanno a guardare gli altri che sbaffano, semplicemente la somma zero e' stata abolita perche' i due "c'hanno il diritto de magna'".
      Il risultato e' che farina, zucchero, burro e uova, la legna per il forno per cuocere la torta sono stati presi a deficit da quelli che vengono dopo.

      In ogni ambito c'e' la demagogia che ha rimosso la somma zero.
      La sinistra nazionalpopolare, sovranista, fa deficit rimuovendo le tasse ma non si sogna minimamente di tagliare i servizi. La sinistra arcobalenga, marxista, allarga i diritti a tutti, anzi, estrendendoli pure all'intera umanita' (anche qui, la somma zero e' stata abolita, un "diritto" concesso a tutti non e' piu' un diritto e, per evidente insostenibilita', non esiste in quanto risorse, tempo, denari sono limitati).
      Potremmo osservare la "abolizione" [demagogica] della somma zero nei pi' svariati campi della realta' umana,

      Banale rimarcare che esaurire in poche generazioni le riserve di energia, di acqua fossili accumulatisi in ere geologiche e' il piu' evidente esempio di aver fatto strame del fatto che la torta ha dimensioni finite e che se consumi (dilapidi) oggi, rimarrai ad auto ferma o senza acqua domani. Somma zero, appunto.

      Elimina
    9. @ UnUomo.InCammino 3 novembre 2022 08:17
      "Invece io ritengo che esso sia semplicemente stato abolito perché politicamente scorretto."

      Bravo! sottoscrivo in pieno!. clap!, clap!, clap!

      Aggiungo che il concetto di prudenza per il futuro, di gioco a somma zero, di risorse scarse e suscettibili d'impieghi alternativi e concorrenti, sono concetti abrogati (perché scomodo il Matteo 25) con chiesa cattolica che ha forgiato un nuovo Fanta Cattolicesimo
      https://mio-radar.blogspot.com/2019/01/processo-di-norimberga-il-fanta.html

      LOL

      Elimina
    10. Lungi da me cercare di cambiare ciò che qualcuno "ritiene vero", secoli di storia ci dimostrano che è semplicemente impossibile!
      Di mio osservo i dati e continuo a non credere a questo, l'evoluzione stessa è il lavoro incessante della vita per superare proprio questo concetto. L'idea di "somma 0" è che le risorse siano sempre identiche e l'unico gioco sia ridistribuirle, era vero all'inizio prima della fotosintesi e la vita giocò mani fino a inventarsi gli eucarioti in grado di utilizzare ciò che c'era ordini di grndezza meglio (mitocondri), giunti al limite estremo un altro giro di carte e la vita si inventò la fotosintesi per espandere il limite, raggiunto il massimo con gli unicellulari un altro giro di carte e via con gli organismi pluricellulari e così fino ad oggi!
      Oggi il gioco sarebbe a "somma zero" se le rinnovabili (ed il nucleare) non esistessero, i fossili quelli sono e quelli restano (ignorando gli aumenti dovuti ai metodi di estrazione), sarebbe vero se una volta nel cestino dei rifiuti la materia si disintegrasse e non fosse riciclabile e così via. Altrettanto la logica dice che le risorse oggi possono essere usate MEGLIO , una casa coibentata usa meno e meglio di una che disperde calore o "fresco" fino ad essere perfettamente neutra (accumulo annuale), quindi a parità oggi con la stessa quantità di risorse si può fare DI PIU!
      Su tutto ciò si aggiunge il fatto che con tutto il possibile e l'impossibile oggi siamo una civiltà Kardashev di tipo 0,73 (https://en.wikipedia.org/wiki/Kardashev_scale) cioè non siamo nenache in grado bruciando l'impossibile di usare più del 73% dell'energia solare che arriva...... insomma su scala galattica siamo incivili!

      Il meme della "somma 0" e della scarsità sono intrinsecamente legati al modo capitalista di gestione delle risorse, la base è nel gioco che vede il valore di qualcosa umentare al diminuire della sua disponibilità e quindi ogni cosa deve essere artificilmente "scarsa" anche ARTIFICIALMENTE: da un lato si usa l'OBSOLESCENZA PROGRAMMATA e dell'altro con il marketing si creano categorie specifiche uniche scarsamente popolate, un esempio su tutti il "lusso" che altro non è che un infinita serie limitata.
      In questo sia chiaro che le risorse sono infinite ma non infinitamente disponibili* quindi un livello di scelta deve esistere nel distribuirne il FLUSSO, proprio per ciò però sarebbe consigliabile fare l'opposto di quanto stiamo facendo oggi puntando su riciclabilità, durata, facilità di manutenzione (e aggiornamento), efficienza e disponibilità delle materie prime.

      *una risorsa infinitamente disponibile è una risorsa che può essere usata in maniera illimitata istantaneamente senza dover costituire una riserva, un esempio pratico è l'ossigeno per un umano: per quanto si corra e cosnumi è impossibile arrivare al punto in cui l'ossigeno atmosferico sia indisponibile per andare avanti, dal punto di vista biologico l'ossigeno è infinitamente disponibile salvo condizioni limite (es. ambiente ermetico).

      Elimina
  4. Si può scrivere lo stesso identico articolo con "cambiamento climatico antropogenico" al posto di "covid"...

    Riguardo la propaganda del '900, la tecnologia, il controllo, la dittatura, vi raccomando il breve ultimo capitolo delle Memorie di un autore-testimone di eccezione, Albert Speer*, che scrisse durante i 20 anni di detenzione post-Norimberga.
    Dice cose molto simili, ma da una posizione esperienziale di ben altro genere, e in che altri tempi!
    (* è il tipo che fu architetto, urbanista, commensale, ministro degli armamenti di A.H. nella sua intera parabola di potere istituzionale, interessantissimo anche nel resto del libro, meglio (o peggio) della "Banalità del male" della Arendt)

    RispondiElimina
  5. prof, mi sorprende che non abbia citato la termodinamica come fondamento della realtà. In effetti è meglio andare sul sentimentalismo, la terra, i fiori, la famiglia, ecc, tanto questo tocca il cuore delle masse, mentre della termodinamica non sanno che farsene. E perchè non sanno che farsene? Perchè non possono possederla materialmente, ma solo intellettualmente. E, quando posseduta, diventa un freno all'egoismo. Mentre le cose materiali possono essere possedute egoisticamente, fanno gola e diventano un incentivo a quell'egoismo avido di possedere cose, persone, che caratterizza le locuste. Solo intelletto e spirito possono frenare l'avidità e l'egoismo, che sono la base degli autoritarismi, dei fascismi e delle guerre. Il problema è che sono in pochi al mondo a sollevare gli occhi dal proprio ventre.

    RispondiElimina
  6. Dalla cronaca locale un esempio di fascismo

    https://www.quotidianovenaria.it/cronaca/alpignano-sulla-ex-provinciale-178-scritte-contro-sindaco-e-ufficio-tecnico-foto--21637

    Le vergognose scritte. I carabinieri indagano. Il sindaco ferito e deluso. Che condanna il grave episodio.
    Al meno le camicie nere della rivoluzione fascista, le guardie rosse, quelli come mio nonno che al plebiscito del 29, aveva reso la scheda col si, non avendo ricevuto quella col no, erano sopravvissuti alla guerra e rischiavano la vita in proprio.
    Questi piccoli e grandi ras non sopravviverebbero un istante di fronte a quelli. Ma solo approfittano della nostra vigliaccheria.

    Guido

    RispondiElimina
  7. https://energyskeptic.com/2022/heinberg-on-how-to-avoid-an-energy-crisis/
    in pratica dobbiamo scegliere tra recessione e rovina climatica. Continuando come ora, dice Heinberg, avremo l'una e l'altra. Ma perseverare nell'errore è una caratteristica di satana e della locusta indemoniata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://www.carbonbrief.org/in-depth-russias-war-means-fossil-fuels-will-peak-within-five-years-iea-says/
      ecco la nebbia che stanno dando in pasto alla locusta indemoniata. In pratica le dicono di stare tranquilla, perchè la fine dell'utilizzo dei fossili (non certo l'esaurimento, non sia mai) non comporterà una riduzione dell'espansione economica globale: "L'uso globale di combustibili fossili è aumentato insieme al PIL dall'inizio della rivoluzione industriale nel 18° secolo: invertire questo aumento pur continuando ad espandere l'economia globale sarà un momento cruciale nella storia dell'energia".
      I prossimi 5 anni saranno cruciali. Questa espressione "5 ANNI" ricorre troppo spesso e non mi piace per nulla. Penso che avremo delle sorprese. La riduzione delle emissioni inquinanti può essere meglio raggiunta in un modo molto più semplice: riduzione consistente del welfare( specie dove i diritti abbondano, ricordiamoci che in USA gli scioperi che stanno bloccando il traffico ferroviario sono causati dalla richiesta sindacale della retribuzione della malattia) e della sovrappopolazione mondiale (che può avvenire solo tramite aumenti della mortalità per epidemie ed effetti avversi indotti). Non vorrei che alla fine questo mitico passaggio all'elettrico della mobilità di massa si traducesse in un "tutti a piedi". D'altronde se non ci sono le risorse per il mondo dei Flinston, semplicemente non ci sono.

      Elimina
    2. https://oilprice.com/Energy/Oil-Prices/Oil-Shortage-Forecasts-Clash-With-Grim-Economic-Projections.html
      qui dicono che il 2023 sarà un anno triste per le locuste. Certo che con tutti questi troll in giro trovare qualcosa di sensato è una bella impresa, ma a leggere questo articolo viene in mente quello che diceva l'IEA qualche anno fa e cioè che in assenza di investimenti (secondo me non fatti anche perchè non puoi trovare quello che non c'è) da qui al 2025-27 la produzione di petrolio dovrebbe calare del 30%. Ecco che i "5 ANNI" ritornano fuori. Penso che il mondo per allora sarà molto diverso.

      Elimina

  8. 27/10/2022 tio.ch: Italia prosegue la mancanza d'acqua per il Po
    https://www.tio.ch/dal-mondo/attualita/1617625/po-italia

    27/10/2022 sky.tg24: Il fiume Po è in secca come a luglio, l'allarme di Coldiretti
    https://tg24.sky.it/ambiente/2022/10/27/po-secca-coldiretti-allarme

    29/10/2022 meteogiornale: La siccità nel bacino del Po è una delle peggiori catastrofi che abbiano colpito nella storia recente
    https://www.meteogiornale.it/2022/10/meteo-notizia/cambiamenti-climatici/siccita-fiume-po-molteplici-cause-non-solo-meteo-il-futuro/

    SE fa 3 anni di seguito così, all'inizio del quarto la pianura padana é un sasso secco come la savana africana.

    LOL

    Ma forse finanziariamente é probabile che falliremo finanziariamente prima facendo DEFAULT

    LOL

    Si capisce bene perché i mass media parlino del 1922 marcia su Roma

    LOL

    Alla frase bergogliana, non abbiate paura il futuro é roseo nel XXI°secolo (diffusa in era PD Letta-Renzi-Gentiloni) ormai non crede più nessuno, e chi la spacciava oggi rinnega quello che diceva, mentre il cerchio magico cattocomunista PD all'epoca dava del gufo a chi la contestava (con la necessità già tardiva di prepararsi al futuro)

    LOL

    LOL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con tutti quei LOL che metti a Roma ti direbbero "'a scemo, ma che c'hai da ride, e ridi su 'sta ceppa!" (per il prof, lo so che non lo pubblicherai perchè offensivo, solo trovo veramente idiota, fuori luogo e ripugnante tutto questo "LOLlare", visto che si LOLla anche su povertà, guerre e morti, cose sulle quali c'è veramente poco da ridere)

      Elimina
    2. @ Anonimo 2 novembre 2022 22:28
      Gli eventi passati, presenti, futuri, sono accaduti, accadono, accadranno INDIPENDENTEMENTE dalla mia volontà.
      Io non ho nessun controllo sugli eventi passati, presenti, futuri.

      LOL

      I politici italiani ladri e stupidi e chiesa cattolica, non hanno voluto preparare l'Italia alle minacce del XXI°secolo

      LOL

      I politici italiani ladri e stupidi e chiesa cattolica si sono fortemente adoprati per realizzare la GIOIA DEL MARTIRIO del popolo italiano

      LOL

      La gioia del martirio del popolo italiano é esattamente quello che gli italiani otterranno nel XXI°secolo

      LOL

      Il popolo italiano non sopravviverà al XXI°secolo.

      LOL

      C'è chi si diverte guardando il calcio (almeno per ora che c'è corrente elettrica)
      C'è chi si diverte andando ai raves e facendosi di droga ed alcool rischiando di crepare
      C'è chi si diverte a leggere libri o giornali o fumetti
      C'è chi si diverte a giocare a playstation o con il pc
      C'è chi si diverte andando al cinema o guardando la pay tv
      ecc...

      LOL

      Io adoro il sarcasmo e mi diverto nello sganasciarmi dalle risate sulle disgrazie (passate, presenti, future) in Italia (e nel mondo) sulle quali i politici (italiani e non) ladri e stupidi e chiesa cattolica hanno avuto, hanno, ed avranno, un importante ruolo di responsabilità

      LOL

      Elimina
  9. prof, so che lei non gradisce sentir parlare di scie chimiche, ma la temperatura a casa mia, come a Peretola, dalle ore 12 saliva di circa 2° all'ora da 20° a 24° e sale fino alle ore 1600 solari. Verso le 1330 hanno cominciato a passare queste strane scie, che hanno imbiancato il cielo, e la temperatura ha cominciato a diminuire o stabilizzarsi, mentre ieri alla stazione meteo qui a 1 km alle ore 1610 è arrivata quasi fino a 28°. Va bene d'estate, ma ora un pochino più di sole e calore d'ora in poi farebbe risparmiare anche del gas. Bisognerebbe che qualcuno glielo dicesse a chi li manda lassù, che stanno doppiando l'IRI, i cui lavoratori era meglio li tenessero a casa con lo stipendio, visto che alla fine della storia sono stati un danno economico ed ambientale. Infatti pare lo abbiano capito, che è meglio dare il reddito di cittadinanza, perchè lavorare comporta danni alle persone e all'ambiente. L'ha capito anche Elon Musk col suo reddito universale e anche quelli di Davos. E l'ho capito anch'io, anche perchè ieri qui in campagna si sentivano molti spari, che anche a mio genero sembravano più di arma a canna corta, che di fucili da caccia, che fanno il classico "pom", mentre le pistole fanno "poim". Non vorrei che qualcuno cominciasse a pensare di risolvere i problemi di esaurimento nel modo sbagliato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui oggi e a Peretola a quest'ora ci sono 4° meno di ieri, a parità di cielo azzurro, sole (almeno fino alle 1330) e condizioni termobariche. Ma che ci vogliono far bruciare il gas inutilmente? Ho già sentito diversi dire che a questi prezzi gas, corrente, pellet se li possono mettere in quel posto, almeno fintanto che non la fanno finita di specularci sopra. Io ho comprato dei rotoli di lana di vetro per coibentare i solai e le finestre, visto che mia figlia ha tuttora in camera 3° in più dopo aver fatto mettere 25 cm di fiocchi di lana di vetro sopra il 1° piano con una spesa infinitesima rispetto al 110% con un consumo di risorse quasi nullo. Ma quelli che sono cascati nella regalia lo sanno che le risorse utilizzate, quasi sicuramente non saranno mai recuperate? Il risparmio è l'unica soluzione, ma ha il più grande e orribile difetto in questa società: non fa girare soldi.

      Elimina
  10. Da ora in poi, l'uso della sigla "LOL" è bannato su questo blog con l'aggiunta di molteplici maledizioni babilonesi lanciati contro chi lo usa.

    RispondiElimina