Medio Evo Elettrico

Ritorniamo al Medio Evo? Per forza: è quello che succede quando le civiltà crollano. Ma manteniamo qualche comodità, tipo l'energia elettrica!

sabato 8 maggio 2021

NOTA PER I COMMENTATORI DEL BLOG "MEDIOEVO ELETTRICO"

 


Una raccomandazione da UB

Lo spazio per i commenti di questo blog raggiunge mediamente poche centinaia di persone, ma è comunque uno spazio pubblico, accessibile a tutti quelli che passano da queste parti. E ho avuto commenti privati da parte di persone che mi dicevano che non è serio che un blog con qualche velleità scientifica accetti dei commenti come quelli che arrivano ogni tanto. Non mi è parso che avessero torto.

Non si pretende che i commenti siano tutti al livello degli articoli revisionati delle riviste scientifiche, ma un pochino di attenzione prima di sparare a caso senza pensarci troppo si potrebbe anche richiedere. Va bene nei social, dove la gente si sbraca come vuole a dire le peggio fesserie, ma a me piacerebbe che questo blog mantenesse uno standard un tantinello più elevato. 

Ci sono e continuano ad arrivare, per la verità, alcuni commenti interessanti e ragionati, ma nella media siamo messi maluccio. A parte quelli i razzisti e offensivi, ne ho cancellato non pochi che mi parevano semplicemente ripetitivi, inutili, non informati, e in generale poco interessanti. 

Vi dico onestamente che sono stato tentato dall'idea di chiudere semplicemente la sezione dei commenti del blog, ma per ora la lascio aperta. Se vi sembra di avere qualcosa da dire che è interessante anche per altre persone, mandatemelo in forma di un post da pubblicare. Non vi garantisco la pubblicazione, ma sicuramente di leggerlo criticamente e di pubblicarlo se lo merita. Altrimenti, per favore, non scrivete semplicemente quello che vi passa per la testa in quel momento. 

Allora, grazie per l'attenzione e vediamo di continuare. 


UB

11 commenti:

  1. l'essere umano come lo conosciamo oggi, è su questa terra da 300.000 anni e per 290.000 non ha fatto danni al pianeta con una struttura societaria tribale. Purtroppo dalla mezzaluna fertile e l'addomesticamento di varietà vegetali ed animali la sua presenza è diventata sempre più invasiva e deleteria. Imperialismo, feudalesimo, capitalismo, tirannia e democrazia, ecc. sono solo forme sociali fallimentari da un punto di vista dell'ambiente. Il comportamento umano è condizionato da forze interne, una specie di matrix, che impedisce il dominio della ragione e della coscienza profonda sulle azioni. Questo problema era già noto ai filosofi greci e ai pensatori orientali, anche prima dell'invenzione della scrittura. Non è stato possibile risolverlo e non lo sarà. L'essere tribale era in accordo con la natura, quello scaturito dal dominio della natura ci mostra il risultato delle sue azioni: disastri ambientali, cementificazione, inquinamento, distruzione di risorse. LTG ha avvertito e non è servito. Ora Meadows avverte che dopo i picchi delle risorse, non si sa cosa succederà, ma il problema è sempre quello: l'uomo non può dominare matrix, i suoi condizionamenti inconsci, con l'uso combinato di intelligenza e spirito, perchè rifiuta questa combinazione per gli stessi condizionamenti che hanno generato matrix. Ovviamente non in tutti gli esseri umani, ma una rondine non fa primavera.
    Un esempio d'attualità: all'unico over 60 che non si vaccina è stato consigliato di dire che si è vaccinato, per la sindrome del capro espiatorio. Se le vaccinazioni non risolvessero la pandemia, sicuramente sarebbe incolpato di spargere il virus ai vaccinati, visto che sono già in programma le vaccinazioni per tutte le fasce d'età, come se le vaccinazioni non servissero a nulla. Ma è così che funziona il cervello umano. A me non sembra logico, ma purtroppo è così. Una mente conquistata dal terrore non ragiona, agisce. Come i nostri antenati aggrediti dalle belve feroci.

    RispondiElimina
  2. Suggerisco di creare un "Rimedioevo impertinente" nel senso di "non pertinente",dove chi ha tempo da perdere può commentare con tutte le fantasticherie che gli balzano in mente.
    Ma,in questo stadio evolutivo planetario dove siamosempre più alla "crescita dei limiti", evidente seppure non conclamata, forse è meglio impiegare risorse per cercare di realizzare un "rimedio-evo" ancora minimamente possibile.

    Marco Sclarandis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://churchandstate.org.uk/2013/04/dennis-meadows-there-is-nothing-that-we-can-do/
      parole, parole, ma Mina era di un altro mondo:https://www.youtube.com/watch?v=siQ3vEWSYkM
      Adriano

      Elimina
  3. Caro anfitrione, purtroppo è inevitabile quando si lascia spazio ai commenti una preponderanza di materiale non all'altezza, un autore di fantascienza che adoro formulò una famosa legge, la legge di Sturgheon:"Il novanta per cento della fantascienza è spazzatura, ma in effetti il novanta per cento di tutto è spazzatura".
    Anche nella migliore delle ipotesi comunque bisogna affrontare la dura realtà dell'effetto Dunning Kruger, la confidenza delle persone nel proprio sapere è molto più alta quando sanno "qualcosa" rispetto a quando non sanno nulla o molto. Il lavoro di setaccio però lo trovo molto utile, tra i pochi commenti intelligenti ed informati si trovano vere pepite d'oro e qualche volta motivi per rivedere le proprie convinzioni.

    Sono approdato al suo blog quasi per caso pertendo da un certo scetticismo sul lavoro del Club di Roma e sui suoi risultati, troppe voci allarmiste in giro che facevano sembrare quel lavoro una delle tante spinte millenaristiche da fine dei tempi che sempre necessita la psiche umana, leggendo però i suoi lavori sia su questo che su altri suoi blog sia in italiano che in inglese ho trovato una precisione e coeranza degna di un ricercatore che mi ha invogliato e mi continua a invogliare a leggere. Non nego una diversità di vedute su molti argomenti che lei presenta ma ritengo sia proprio nel confrontarsi con poinioni e ragionamenti diversi la possibilià di arricchire il proprio bagaglio, in un certo senso lo vedo come un esercizio mentale utile a sfuggire alla gabbia in cui adorerei infilarmi, quella camera degli echi dove tutti vedono il mondo come me.

    In ultimo accetti un consiglio da uno stoico, solo il futuro con il suo realizzarsi decreta ciò che è possibile e giusto, sfidare il mare in tempesta del presente è il nostro compito anche se da nocchieri ci lanceremo sugli scogli del ridicolo o attraverseremo il maelstorm indenni e nulla più dell'aver tentato con tutte le nostre forze è il premio che ci è concesso. In lei vedo quell'anelito del combattente che viene stuzzicato dalla difficoltà, affronti ancora un pò con noi questa sfida dei commenti ma sappia che personalmente, per quanto mi mancherà, capirei anche un'onorevole abbandono di questa vile pratica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ata, non ti devi preoccupare che a noi toscani veri piace troppo il confronto dialettico, non foss'altro perchè discendenti di quelli del Rinascimento. E' un pò come l'orografia toscana, ora colline, ora pianure, ora mare, ora monti. Non puoi guidare più di 10 minuti senza che la natura parli con te in maniera diversa. Distruggere un tale gioiello è troppo allettante per chi non ama la bellezza.

      Elimina
    2. In italiano si dice fiducia non confidenza!!!! Basta con questo usare le parole nel significato inglese!!!!!!

      Scusate, mi dispiace la fine che sta facendo la nostra lingua.

      Elimina
    3. Non vedo il roblema nell'uso, cito "dal lat. confidentia «fiducia, impudenza» " estremamente in tema conala sindrome accettando la connotazione secondaria. Fiducia lo avrei usato per qualcosa di più coerente con la realtà ma in generale non vedo il legame con la lingua inglese, alla meglio l'inglese ha integrato i vocaboli latini..... che ora vediamo ritornare come stranieri in patria sembra.

      Elimina
    4. Mah, a me è suonato subito sbagliato, più simile al significato inglese (o originario latino) che a quello corrente italiano. Ma ormai la nostra lingua sta adottando tutti i significati inglesi senza che neanche ce ne accorgiamo, per cui tanto vale che io mi arrenda!

      Elimina
  4. https://www.oilystuffblog.com/forum/forum-stuff/is-light-tight-oil-getting-lighter
    il tight oil sta diventando shale gas. Già il petrolio buono, quello convenzionale, sta finendo dal 2005, ora anche quello meno buono sta finendo. Non è che manchi, che di spazzatura oleosa nell'Orinoco e in Canada ce n'è a bizzeffe, ma ha un EROEI troppo basso per essere utilizzabile, almeno per il BAU di massa. Ho l'impressione che vedremo presto dove andremo a parare. Non so perchè, ma quando vidi in Terminator il vento nucleare spazzare via il parco giochi coi bambini che ci giocavano, ebbi una gran brutta impressione. Speriamo sia stato solo la crudità truce della scena. Non credo proprio che per un pò di petrolio questi scatenino una guerra nucleare. Anche Sileri ha detto che basta arrivare a 30 mln di vaccinati con almeno una dose e ci potremo togliere la mascherina all'aperto, ma solo se siamo soli.

    RispondiElimina
  5. e questo e' il risultato

    firmato winston

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a parte che il tuo omonimo ha fatto più danni che la grandine al suo paese, la perfida Albione, e al mondo e se ne vede il risultato, non ti pare che silenziare le voci scomode, sia da dittatura sudamericana? Senza Lutero, sicuramente, non avremmo avuto Keplero e Galileo e avremmo ancora correnti fondamentaliste con inquisizione e roghi. Certo che la tirannia ogni tanto ci vuole per rimettere un pò di ordine, che l'essere umano non è capace di mettere ordine ai suoi comportamenti nel 99% dei casi, ma volerla fare a discapito del libero pensiero è peggio che farla con le bastonate, perchè più subdola. L'insegnamento del Duce al riguardo mi sembra chiaro: pugno di ferro e guanto di velluto, anche se mio padre diceva che era riferito alle donne, tant'è che lui ne ha sotterrate due di mogli. Anche per questo ho preferito scegliere di cercare di far felice la mia, che poi non voglio avere rimorsi di coscienza.

      Elimina