Benvenuti nell'era dei ritorni decrescenti


martedì 17 febbraio 2015

Sei mesi ancora di petrolio di scisto, e poi si chiude

DaBloomberg”. Traduzione di MR

Di Joe Carroll



Un assistente attende per allineare le tubazioni durante le trivellazioni nella formazione di scisto di Bakken il 23 luglio 2013 nei pressi di Watford City, North Dakota.Foto: Andrew Burton/Getty Images

I trivellatori di petrolio cominceranno a collassare sotto il peso dei prezzi del greggio più bassi durante il secondo trimestre e coloro che fanno prospezioni energetiche che li ingaggiano li seguiranno a breve, secondo la Conway Mackenzie Inc., la più grande società di ristrutturazioni degli Stati Uniti. Le società che trivellano pozzi e gestiscono i giacimenti per conto dei produttori di petrolio saranno i primi a cadere dopo che il riferimento del greggio americano, il West Texas Intermediate, ha perso il 57% in sette mesi, ha detto John T. Young, la cui ditta ha accompagnato la città di Detroit attraverso il suo fallimento nel 2013. Le società petrolifere hanno tagliato migliaia di posti di lavoro, ritardato miliardi di dollari in progetti e diminuito o ridotto di scala piani di espansione in risposta alla prolungata disfatta dei prezzi del greggio. Per i fornitori di servizi dei giacimenti petroliferi che testano i pozzi e consolidano i pozzi con cemento ed acciaio, l'impatto delle riduzioni del prezzo proiettato su di loro da chi fa prospezione, comincerà a picchiare duro durante il secondo trimestre, ha detto Young giovedì. “Il secondo trimestre sarà devastante per le società di servizi”, ha detto Young in un'intervista telefonica da Houston. “Ci sono di sicuro società che chiuderanno”. I fornitori di servizi ai giacimenti stanno affrontando un “doppio colpo”, dice. Anche le compagnie petrolifere stanno stanno chiedendo riduzioni di prezzi dal 20 al 30%, stanno anche allungando i tempi di attesa per i pagamenti, allargando gli intervalli di flusso di cassa per le ditte di trivellazione e di equipaggiamento, ha detto.

Ruote che cigolano

Young, che ha ristrutturato più di una dozzina di società energetiche e consigliato la Delta Petroleum Corp. Di Kirk Kerkorian durante il suo fallimento del 2011, sta avvertendo i trivellatori di monitorare i produttori di petrolio per cui lavorano per avere un flusso di cassa futuro protetto con strumenti di copertura come swap e collar. La quantità di produzione di petrolio e gas naturale prevista per il 2015 che una società ha coperto è un forte indicatore del fatto che saranno o meno in grado di pagare i propri conti, ha detto. Un altro parametro importante è quanto viene attinto dai prestiti revolving, ha detto Young. “Sto loro dicendo che devono davvero tenere d'occhio questa cosa e che devono essere delle ruote che cigolano”, ha detto. “Dovete cominciare a archiviare vincoli (liens) se vedete che una società comincia ad andare giù”. Negli Stati Uniti, un vincolo è una rivendicazione legale nei confronti della proprietà di un debitore per forzare il pagamento di un conto non pagato. Il West Texas Intermediate (WTI), nel gergo petrolifero, è sceso del 3,1% a 46,31 dollari al barile giovedì a New York. Il prezzo è stato al di sotto dei 70 dollari dall'inizio di dicembre ed ha toccato il minimo in 5 anni e mezzo a 44,20 il 13 gennaio. “Quando ho visto il WTI toccare i 65 dollari, ho pensato che saremo molto occupati con le ristrutturazioni”, ha detto Young. “Quando abbiamo toccato i 40 dollari, sapevo che avremmo assistito a liquidazioni definitive”.