Benvenuti nell'era dei ritorni decrescenti


giovedì 1 aprile 2010

Storico risultato di Obama sul clima e le emissioni

Esce il primo Aprile (ma non è uno scherzo) questo comunicato dell'EPA (environmental protection agency. Da quello che si può leggere, sembra un risultato veramente storico che l'amministrazione Obama è riuscita a ottenere stabilendo dei limiti alle emissioni dei veicoli e promuovendo anche il "plug-in hybrid" che è poi l'auto elettrica. Questo è stato ottenuto superando la resistenza dei lobbisti dell'industria automobilistica. E' storico, perché negli Stati Uniti non c'era mai stato niente del genere - fa venire in mente la storia tormentata della legislazione Californiana, il "Clean Air Act" che risale al 1990 e che portò alla nascita della sfortunata EV-1 (quella di "chi ha ucciso l'auto elettrica?"). Il clean air act fu poi neutralizzato in vari modi dai lobbisti dell'industria automobilistica. Certamente cercheranno di neutralizzare anche questo, ma potrebbe rivelarsi molto più difficile.

Due ulteriori note a proposito di questa notizia: la prima è che arriva due giorni dopo quella che ha visto Obama legalizzare alcune trivellazioni petrolifere off-shore; cosa che ha fatto molto rumore. Potrebbe darsi che il permesso di trivellare sia stato dato in cambio del via libera a queste nuove regolamentazioni sui veicoli a motore. Fatti i dovuti conti, è uno scambio molto favorevole per l'ambiente. Con questa legge, si parla di quasi due miliardi di barili di petrolio risparmiati; è molto poco probabile che si tiri fuori qualcosa del genere dall'offshore.

La seconda nota è che la nuova legislazione viene giustificata più che altro in termini di riduzioni di gas serra. Questo è notevole se confrontato con lo sforzo montato negli ultimi mesi dalle lobby petrolifere e del carbone per affossare la scienza del clima. E' una grossa sconfitta anche questa per le lobby negazioniste, perché implica che l'amministrazione tira diritto e non si fa impressionare.
Insomma, buone notizie su questa linea. L'amministrazione Obama sta facendo buone cose, sia pure in mezzo a mille difficoltà. Speriamo che continuino così.

DOT, EPA Set Aggressive National Standards for Fuel Economy and First Ever Greenhouse Gas Emission Levels For Passenger Cars and Light Trucks

Release date: 04/01/2010



WASHINGTON - Responding to one of the first major directives of the Obama Administration, the U.S. Department of Transportation (DOT) and the U.S. Environmental Protection Agency (EPA) today jointly established historic new federal rules that set the first-ever national greenhouse gas emissions standards and will significantly increase the fuel economy of all new passenger cars and light trucks sold in the United States. The rules could potentially save the average buyer of a 2016 model year car $3,000 over the life of the vehicle and, nationally, will conserve about 1.8 billion barrels of oil and reduce nearly a billion tons of greenhouse gas emissions over the lives of the vehicles covered.

This action is one important step in fulfilling the Obama Administration’s commitment to moving towards a clean energy, climate friendly economy.

“These historic new standards set ambitious, but achievable, fuel economy requirements for the automotive industry that will also encourage new and emerging technologies,” said Transportation Secretary Ray LaHood. “We will be helping American motorists save money at the pump, while putting less pollution in the air.”

“This is a significant step towards cleaner air and energy efficiency, and an important example of how our economic and environmental priorities go hand-in-hand,” said EPA Administrator Lisa P. Jackson. “By working together with industry and capitalizing on our capacity for innovation, we’ve developed a clean cars program that is a win for automakers and drivers, a win for innovators and entrepreneurs, and a win for our planet.” 

Continue reading.....