giovedì 31 maggio 2018

Questi di UNIFI insistono sulla sostenibilità. ECOMAPS presentato alla regione Toscana (ovvero: "la dura vita del ricercatore universitario")



 
Questi qua di UNIFI proprio ci sentono per la sostenibilità. Ne inventano una dopo l'altra. Qui, vediamo Sara Falsini, ricercatrice UNIFI/INSTM che parla del suo progetto per la gestione dei rifiuti (ECOMAPS) http://ecomaps.dgnet.it/it/index.php in un convegno tenuto ieri alla regione Toscana.

E, per la serie, "La dura vita del ricercatore universitario" ecco Sara Falsini che si rilassa dopo la sua presentazione. Cosa meglio di un pranzo a base di ravioli cinesi e birra Tsing-Tao?


3 commenti:

  1. forse era meglio un piatto povero e acqua del bilancino. Ma finchè i FF non ci lascieranno al nostro destino, va bene così. Poi spero che la gente capisca che la povertà sarà l'unica chance, anche perchè la società da consumistica, sarà di sussistenza. Intanto anche stamani in un negozio il commesso diceva che sua moglie preferisce acquistare il terreno e farci sopra la casa come desidera. Non sa che sia al 30° anno stagnazione e il collasso può arrivare da qui a 20 anni, sennò ragionerebbe in modo molto più modesto. Il problema grosso comunque sarà il dilagare della criminalità che già ora deborda da qualsiasi limite con spaccio, molestie, danneggiamenti, furti tutte impunite e quindi permesse. Quello che succederà lo potete immaginare.

    RispondiElimina
  2. ieri sera ho visto in TV Monti che gli scappava da ridere, quando un'economista greco affermava la sicurezza e solvibilità del nostro paese al confronto del suo. Intanto Junker e Oettinger le sparano ben diversamente. A buon intenditor, poche parole o , come diceva una persona corrotta della mia gioventù: "Prender il fumo alle pipe". Difatti tra noi due non c'è stato un gran rapporto, anche se col tempo e i consigli evangelici ho imparato ad avere pietà anche di costoro, anche se da loro detestato. Addirittuta il mio miglior amico, medico ateo e shivaista, perchè, dice lui, non è una religione, praticamente mi vuole insegnare chi era Gesù. Meno male che gli voglio bene. Comprensione, pietà e compassione, come dice il Vangelo, o presenza, amore e misericordia, come disse il sacerdote esorcista l'altra sera alla celebrazione per i disturbati dal demonio, sono necessari per una vita almeno decente.

    RispondiElimina
  3. Ma... la birra cinese è sostenibilmente a km 0?

    P.S. Quanti sono i Cinesi che, vivendo qui da noi, aiutano a migliorare la resilienza del sistema Italia riducendone le dipendenze dalle risorse estere?

    RispondiElimina