Benvenuti nell'era dei ritorni decrescenti


giovedì 29 aprile 2010

Tetterremoto (boobquake)



Vi segnalo un'iniziativa di Jen McCreight, del blog "blag hag," che si definisce "liberale, geek, nerd, scientifica, ateista e femminista perversa."

L'idea è partita da un'esternazione di un ayatollah iraniano (*), Kazem Sedighi che aveva sostenuto che i terremoti sono causati dall'immodestia delle donne. Di conseguenza, Jen McCreight ha proposto un esperimento chiamato "boobquake" (terremoto delle tette) che mi sono permesso di tradurre come "tetterremoto." L'idea era che il 26 aprile le donne avrebbero dovuto vestirsi con scollature più profonde possibile, compatibilmente con la pubblica decenza, e vedere se questo causava dei terremoti.

Con il titolo "in nome della scienza, offro le mie tette", il post di Jen McCreight ha avuto un successo strepitoso. Ecco la nostra Jen vestita per l'esperimento


Ora, questa cosa del tetterremoto è, ovviamente, molto divertente, ma vorrei anche dire che è un perfetto esempio di un esperimento scientifico fatto secondo le regole. C'è una ipotesi ("le scollature delle donne causano i terremoti") e una metodologia per provarla o scartarla: aumentare l'intensità della perturbazione e vedere se ha un effetto. Scientificamente è impeccabile.

I risultati: eccoli qui in forma di numero di terremoti al giorno.


L'effetto del tetterremoto sembra rientrare bene nei limiti della variazione statistica, come analizzato dalla stessa Jen McCreigh, nonostante il lieve aumento degli ultimi tre punti della curva. Conclusione: le scollature delle donne non provocano terremoti.

Ora, questo post lo giudicherete OT in un blog sul clima, ma secondo me non lo è affatto. Non vorrei entrare troppo in polemica, ma c'è un sacco di gente qui da noi che sulla questione climatica ragiona con lo stesso rigore scientifico dell'ayatollah iraniano citato in questa storia. Per esempio, lanciandosi in interpretazion del cambiamento climatico non supportate da prove ("E' tutto un complotto!") E c'è anche gente che da i tre ultimi punti di una curva trae delle conclusioni su tutta la storia di un fenomeno, come nel caso del lieve aumento dei ghiacci polari degli ultimi tre anni da cui concludono che la calotta polare sta tornando alla normalità.

Questi qui, dalla curva di cui sopra probabilmente darebbero ragione all'Ayatollah Sedighi e concluderebbero che, si, le scollature provocano i terremoti.


* Questo post non va inteso come un offesa nei riguardi dell'ayatollah Kamen Sedighi  che sono sicuro fosse bene intenzionato con il suo sermone, anche se la sua ipotesi si è rivelata scientificamente scorretta. Neppure, il post va inteso come offensivo verso gli ayatollah iraniani o l'Iran in generale; paese per il quale ho grande ammirazione e rispetto.