Benvenuti nell'era dei ritorni decrescenti


sabato 11 settembre 2010

Vincere a furia di link


Questa striscia di "Dilbert" si può leggere come un condensato del tipico dibattito a proposito del riscaldamento globale che si vede quando qualcuno che non ha argomenti scientifici cerca di vincere sommergendo l'interlocutore a furia di link; più o meno a casaccio. Per essere più vicina alla verità, tuttavia, dovrebbe avere almeno una decina di vignette e i link inviati dovrebbero essere parecchie decine. Incidentalmente, la figura con i capelli scuri è un raro ritratto di Claudio Costa. 


Il duello degli ingegneri

I tuoi dati sono deboli
Fa la tua mossa

Ti sto mandando un link
Ti sto mandando tre link

Non ho tempo per questo
Ho vinto!

10 commenti:

  1. e infatti qui (http://www.climatemonitor.it/?p=12283#footnote_3_12283) gliel'ho data su!

    and the winner is...

    RispondiElimina
  2. Eh... Marcello, ma tanto lui continua a mandare link....

    RispondiElimina
  3. Incidentalmente, l'ultima serie di commenti di Claudio Costa si può ammirare a questo link.

    http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2010/09/08/birra-o-senape/#comments

    Da non perdere la tafanata galattica di Claudio Della Volpe a

    http://ocasapiens-dweb.blogautore.repubblica.it/2010/09/08/birra-o-senape/#comment-75982

    RispondiElimina
  4. @ Bardi

    post molto carino, sono sincero(non sono ironico)
    Cercherò di essere più conciso, ogni cosa che dico deve avere un link o un riferimento, altrimenti nessuno mi leggerebbe non essendo io un ricercatore ( conciso ma non come il sindaco leghista di Lecco che disse : la lega ha vinto perchè aveva un programma serio e circonciso!)
    ovviamente dovrebbe dimostrare che i link sono a vanvera ma mi rendo conto che occorrerebbe molto tempo e probabilmente ha cose più importanti da fare, .......ma allora mi chiedo perchè si fa prendere per il naso dalla Coyaud?
    Perchè anche lei come Claudio Della volpe ha abboccato alle meschinità della Coyaud?

    e siete in tre sulla strada di Girgenti.

    RispondiElimina
  5. Beh, Costa, mi fa piacere che non te la sei presa! Comunque quella striscia di Scott Adams era troppo bella per non metterla qui.

    RispondiElimina
  6. Egr. Prof. Bardi

    Giusto per rimanere in tema di link le consiglio di dare una occhiata a questo :

    http://www.agi.it/research-e-sviluppo/notizie/201009101536-eco-rt10206-energia_kutcherov_sicilia_ricca_gas_e_petrolio_eolico_una_moda

    Dove l'infaticabile Sgarbi continua la sua battaglia contro le rinnovabili, tirando fuori dal cilindro il petrolio abiotico...( ovviamente il peak-oil non esiste )
    Mette molta tristezza constatare che, anche a causa di personaggi come questo ed al governo Lombardo, in Sicilia stiano ammazzando il settore delle rinnovabili e ci si mettono pure "giornalisti" come Stella e Rizzo ( http://laderiva.corriere.it/2010/05/leolico_senza_vento_della_sici.html ) a dire fesserie ( credo che i due "giornalisti" non conoscano le mappe del vento elaborate da CESI ).
    Mi piacerebbe avere una sua considerazione in merito.
    Complimenti per il lavoro svolto da lei e da tutti i membri di ASPO.

    Andrea

    P.S:

    sono un ingegnere meccanico siciliano, emigrato a Milano, e leggere le cose che le ho riportato mi fà molta ma molta rabbia.

    RispondiElimina
  7. Egr. prof. Bardi,
    apprezzo questo post per la parte che mette in evidenza l'uso eccessivo di link durante le discussioni nei forum (al più avrei evitato di citare Costa o chiunque altro).
    Mi permetto di suggerire che a fronte di un link si indichi sempre la parte che si intende evidenziare (magari citando frasi dell'abstract o delle conclusioni di un paper). Quello che trovo più faticoso è esaminare tre o quattro link, magari di decine di pagine di Pdf, per capire a cosa volesse alludere l'autore del post. Viceversa, se un link è ben commentato ci si può focalizzare velocemente sul punto in questione

    RispondiElimina
  8. Esatto, secondo me i link sono fondamentali per verificare e sostanziare, ma la tesi deve essere leggibile da sé. I link servono solo per poter verificare chi e in che contesto ha detto o concluso una certa cosa.

    RispondiElimina
  9. @Ugo
    grazie dei link ai tafani, buon divertimento a tutti

    @C. Costa
    Sono meschina, infatti faccio notare che lei, nella sua immensa magnanimità, ha appena dato dell'idiota sia a Ugo che a Claudio D.V.
    QED?


    @Andrea
    capisco lo sconforto, ma senza l'aiuto di pseudo-esperti i giornalisti non direbbero tante stupidate

    RispondiElimina
  10. Ohimé, caro Andrea, ora abbiamo Vittorio Sgarbi che ci ritira fuori quel pallone gonfiato di Kutcherov. Cosa abbiamo fatto per meritarci tutto ciò?

    Ti posso dire solo di andare a questo link e sospirare tristemente mentre senti la canzone:

    http://www.youtube.com/watch?v=__Mk4kkPXHY

    RispondiElimina