Benvenuti nell'era dei ritorni decrescenti


domenica 4 aprile 2010

La scienza è la poesia della realtà

Hagar l'Orribile è un barbaro simpatico. Non lo sono quelli che stanno cercando di distruggere la scienza con una campagna di bugie sul clima


Per la serie "la scienza comincia a reagire contro la barbarie incombente", vi segnalo questo ottimo blog creato recentemente da Christian Polson-Brown, studente di biologia a Perth, Australia.

http://friendofreason.wordpress.com/

Il blog ha oggi on line un bel post che comincia citando le parole di Richard Dawkins "La scienza è la poesia della realtà"

C'è bisogno di uscire all'aperto e dire le cose che vanno dette sulla scienza. Nel mondo anglosassone stiamo vedendo un fiorire di iniziative del genere. In Italia, c'è qualche timido accenno. Se ci tenete alla scienza e alla ragione e non volete finire sommersi dalla barbarie avanzante, venite fuori anche voi!

5 commenti:

  1. Sono davvero contento di aver scoperto (questa settimana) il tuo blog; adesso vado a vedere anche quello di Christian.

    RispondiElimina
  2. E' più che necessario in un paese come l'Italia,piuttosto refrattario al sapere scientifico.

    RispondiElimina
  3. Si è vero. In Italia in particolare l'eredità crociana continua a fare i suoi danni. Si deve anche dire che un certo tipo di militanza trionfalista di molti tromboni dell'accademia contribuisce al fideismo tecno-scientifico che è alla base della religione della crescita e, per reazione, alle accusa oscurantiste nei confronti della scienza. La scienza è la poesia della realtà, ma quando prende la via dell'ideologia perde tutta la poesia.

    RispondiElimina
  4. Credo che "Agora" - il film di Amenabar in uscita tra qualche settimana sulla figura dell'antica filosofa e matematica Ipazia di Alessandria - potrebbe fornire ulteriori spunti di riflessione sul tema "scienza vs. barbarie incombente"...

    RispondiElimina